I ricercatori del Wake Forest University Medical Center di Winston-Salem, NC, hanno scoperto che tre strati di vernice speciale, posti circa tre millimetri sopra lo strato più alto della maschera di sicurezza ordinaria, possono impedire all’aria di entrare attraverso i fori creati dalle fessure. Hanno anche scoperto che la vernice riduce l’assorbimento di inquinanti e contaminanti trasportati dall’aria. I tre strati migliorano l’efficienza della protezione della maschera di quasi il 40% rispetto alle maschere ordinarie non porose. Questi risultati sono stati ottenuti con l’uso di una maschera chirurgica a tre strati. l’utilizzo di un sistema a tre strati per migliorare l’efficienza della protezione della maschera e la purificazione dell’aria è di fatto il primo segnale di una forte protezione nell’uso delle mascherine.

I chirurghi che eseguono interventi a viso aperto come la chirurgia plastica maxillo-facciale, la stomatologia, l’oftalmologia e la chirurgia dentale dovrebbero preoccuparsi di questo nuovo progresso nelle coperture protettive per il viso chiamato maschera chirurgica Covid-19. I ricercatori hanno scoperto che lo spessore della vernice dipende dal tipo di maschera utilizzata. Più spessa è la maschera, maggiore è la protezione. Hanno anche determinato che lo spessore richiesto per una protezione ottimale è superiore a cinque millimetri, che è lo spessore dello strato presente nelle maschere di sicurezza ordinarie.

I ricercatori hanno scoperto che i tre strati di vernice hanno migliorato l’efficienza di filtrazione di oltre il 40%, anche quando si utilizza la maschera meno filtrata disponibile sul mercato – la varietà usa e getta. Hanno concluso che l’efficienza di filtrazione migliorata era dovuta alla maggiore permeabilità dell’aria. Le ricerche condotte dalla U.S. Environmental Protection Agency hanno dimostrato che l’uso di una maschera usa e getta migliora la permeabilità dell’ossigeno nella pelle umana, mentre i tre strati della maschera Covid-19 forniscono una tenuta ermetica e una maggiore protezione contro particelle e allergeni. L’EPA stima che circa nove letti di sangue vengono recuperati settimanalmente dalle sale operatorie utilizzando maschere monouso. La migliore efficienza di filtrazione e le caratteristiche di permeabilità dell’aria delle maschere Covid-19 portano a un miglioramento complessivo della qualità di utilizzo della maschera chirurgica.

Ulteriori consigli su www.guidamascherine.it.