Meglio lo sfigmomanometro da braccio o da polso?

Uno sfigmomanometro da braccio o il modello da polso rappresentano due tipologie specifiche di misuratore di pressione. Questa distinzione vede la possibilità, per l’utente, di introdurre il braccio in un manicotto e quindi di misurare la pressione arteriosa dal braccio stesso, oppure di optare per un manicotto molto più piccolo da posizionare intorno al polso. In questo secondo caso, attivando semplicemente il tasto di avvio, il dispositivo andrà a misurare in modo automatico i valori della pressione, che saranno poi visualizzabili al termine della misurazione sul display che è presente sulla parte superiore del manicotto.

La scelta tra queste due tipologie di sfigmomanometro è legata essenzialmente ad esigenze personali, sono infatti diversi in base alla persona. Diciamo che chi ha una circonferenza del braccio molto grande, ad esempio, potrebbe trarre beneficio da uno sfigmomanometro da polso. Ma non è l’unico